La moviola di Fiorentina-Inter, cosa ha visto l’arbitro al Var: gli episodi decisivi

La moviola di Fiorentina-Inter, cosa ha visto l’arbitro al Var: gli episodi decisivi

6 gol, tante emozioni, e numerosi interventi del Var. La moviola di Fiorentina-Inter posticipo della 25a giornata di Serie A è ricca di episodi. Alla fine il risultato è di 3-3 con la formazione di Pioli che è riuscita ad acciuffare il pareggio all’11’ di recupero su un calcio di rigore concesso dall’arbitro Abisso, coadiuvato dall’addetto al Var Fabbri, e dall’avar Alassio dopo il ricorso al monitor a bordo campo. Questa l’analisi di tutti i casi da moviola di Fiorentina-Inter.

La moviola di Fiorentina-Inter, l’autogol di de Vrij e il gol di Vecino

Pronti, via e dopo soli 17″ la Fiorentina passa in vantaggio con un autogol di de Vrij. Il direttore di gara analizza con l’ausilio della control room del Var la posizione di Federico Chiesa, autore dell’assist decisivo. Nessun fuorigioco, silent check e rete convalidata. Discorso simile sul pareggio al 6′ del grande ex Vecino. Anche in questo caso la posizione del centrocampista dell’Inter finisce sotto la lente d’ingrandimento della moviola in campo. Dopo 3′ di consultazioni con Fabbri, Abisso convalida anche la seconda rete della gara.

Il fallo di mano di Edimilson, costato il rigore alla Fiorentinain foto: Il fallo di mano di Edimilson, costato il rigore alla Fiorentina

Fallo di mano di Edimilson, calcio di rigore per l’Inter

Il primo caso da moviola del secondo tempo di Fiorentina-Inter è quello relativo alla concessione del rigore segnato poi da Perisic per il 3-1. Edimilson salta in mischia e con il braccio sollevato davanti al volto tocca il pallone. Il brasiliano non si rende conto dell’arrivo della sfera coperto da Martinez. Il contatto però è evidente e l’arbitro Abisso dopo aver rivisto le immagini sul monitor a bordo campo, non ha dubbi sul penalty.

Il fallo di Muriel su D’Ambrosio che ha portato all’annullamento della rete di Biraghiin foto: Il fallo di Muriel su D’Ambrosio che ha portato all’annullamento della rete di Biraghi

Il gol di Biraghi annullato per un fallo di Muriel su D’Ambrosio

Al 60′ la Fiorentina accorcia le distanze con Biraghi. L’esterno segna il 2-3 che viene convalidato inizialmente da Abisso. Poco dopo però ecco il ricorso per la terza volta nella serata al monitor a bordo campo e al Var. Il motivo? Un fallo di Muriel su D’Ambrosio: il colombiano posizionato proprio davanti a Biraghi con un calcione stende l’avversario. Giusto annullare la rete, anche i viola protestano per un intervento dubbio precedente in area su Veretout.

Molti dubbi sul rigore concesso per l’episodio Chiesa-D’Ambrosio nel finale

L’episodio più importante, è quello che arriva nel lunghissimo finale addirittura al 101°. Chiesa nell’ennesima percussione in area tenta il cross morbido con il pallone che sembra finire prima sul petto e poi sul braccio di D’Ambrosio. L’arbitro fischia il calcio di rigore, ma va ancora una volta al monitor. Episodio molto dubbio, con la panchina dell’Inter che evidenzia a gran voce il primo contatto tra il pallone e il busto del terzino. I replay però sembrano certificare il contatto tra la sfera e il busto del calciatore, non chiarendo invece quello con il braccio. Abisso però non torna sui suoi passi e conferma il calcio di rigore, poi realizzato da Veretout per il 3-3. L’Inter protesta anche per un precedente fallo del capitano della Fiorentina sull’avversario ad inizio azione

Fonte: La moviola di Fiorentina-Inter, cosa ha visto l’arbitro al Var: gli episodi decisivi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi